Regolamento di gara

Progetto G premia il fair-play e punisce, anche severamente, gli scorretti.

Puntiamo a creare una community di persone per bene, prima ancora che di super piloti. Campioni in pista si, ma prima di tutto campioni nella vita, nello specifico, nel saper creare rapporti umani di alta qualità, sotto l’insegna delle buone maniere. La parola chiave per poter far parte della nostra community è “interazione e scambio di alto valore”.

Intendiamo diventare il nome di riferimento nell’organizzazione di eventi di competizione automobilistica simulata, per tutto il mondo. I benefici che si possono ottenere partecipando ai nostri eventi sono numerosi e costruendosi una buona reputazione nei confronti della nostra organizzazione, dei membri della nostra community e dei concorrenti che partecipano ai nostri eventi, risulterà in grandi soddisfazioni. Per questo motivo vi invitiamo a prendere in seria considerazione il nostro regolamento, a rispettarlo e onorarlo, sempre.

Si, i membri della nostra community e i membri del nostro team sono invitati a mantenere un comportamento corretto anche nei server pubblici, perché un concorrente che si comporta male nei server pubblici, è deleterio all’immagine della nostra community e, quindi, anche al nostro progetto.

SORPASSI

I concorrenti possono difendere la propria posizione, ma senza tagliare la strada alle auto che le attaccano, il che significa che non si può uscire di traiettoria per più di una volta per tratto di pista dritto. Si può cambiare traiettoria, ma una sola volta. Farlo più di una volta in un singolo tratto rettilineo, è considerato “tagliare la strada”, il che risulterà in una penalità.

L’auto che attacca ha diritto sull’auto che la precede, solo quando è riuscita a mettere il paraurti anteriore oltre la fiancata prima dello sportello, cioè quando è a più di mezza lunghezza a fianco dell’auto che si intende sorpassare. Quindi, attenzione alle entrate in stile “ariete” (ramming), perché scatterà la penalità, in caso di contatto, a meno che non ci si faccia sorpassare dall’auto soprassata scorrettamente.
Se chi sorpassa irregolarmente causa una perdita di controllo nell’auto avversaria (sorpassata), tipo un’uscita di strada, l’auto che ha causato l’irregolarità verrà penalizzata con 30 secondi a fine gara, con un Drive Through, con uno Stop&Go o con una squalifica, a seconda della gravità dell’irregolarità e del danno causato.
Un sorpasso irregolare, secondo quello spiegato sopra, non verrà punito, se l’auto sorpassata non perde tempo significativo alla gara e se il concorrente che ha commesso la scorrettezza si fa sorpassare dall’auto soprassata scorrettamente.

USO DEGLI ABBAGLIANTI

L’uso degli abbaglianti in modo ripetuto, al fine di infastidire il concorrente che precede, è considerato scorretto. Prenderemo provvedimenti, applicando penalità più o meno severe, in base alle situazioni. Chi è vittima di questo tipo di “bullismo in pista”, può esporre l’accaduto, anche dopo la gara. Le penalità verranno applicate alla gara stessa, oppure alle gare successive, sia queste siano di tipo 4fun o di campionato.

CHAT

E’ vietato l’uso della chat durante le sessioni di prove libere, qualifiche e gara. Per i messaggi ai concorrenti, si può usare il canale Discord, che mostra i messaggi in alto a sinistra quando l’utente abilità la modalità overlay (sovra imposizione).

 

In generale, le regole a cui attenersi nelle gare 4fun e nei campionati da noi organizzati, sono quelle della Blancpain e SRO, le due organizzazioni che regolamentano le gare del campionato GT3.

Ma ci teniamo a chiarire il regolamento sulle bandiere blu.

C’è un malinteso generale nel mondo di ACC che deve essere chiarito: Bandiera blu nelle GT non significa che DEVI far passare l’auto dietro di te, come in F1. È solo un’informazione per te. L’etichetta dice che se l’auto dietro di te è più veloce devi mantenere il tuo ritmo ma non fare mosse difensive quando l’auto ti sta facendo un passaggio.

BANDIERE BLU’

https://www.gt-world-challenge-europe.com/images/news/2018/S02_Blancpain_GT_Series_2018_Sporting_Regulations_LR.pdf

Differentemente dalle gare di Formula 1, le bandiere blu nelle gare di GT3 sono informative e non rappresentano obblighi. Nel GT3 sono utilizzate per INFORMARE il pilota, per ragioni di sicurezza, che c’è una macchina più veloce che sopraggiunge, non sono un’istruzione a lasciar passare l’avversario dietro.

In Formula 1, il pilota è obbligato a rallentare per far passare l’avversario dietro di lui, e se non lo fa entro 3 curve, viene penalizzato. Non è il caso di GT3 e, quindi, nemmeno di ACC.

Se guardi le gare reali, in ognuna di esse le auto doppiate saranno tra le altre e raramente daranno posizioni. I leader spesso perdono molto tempo a doppiare le auto.

Conclusione sull’argomento BANDIERE BLU’:

Il concorrente doppiato ha diritto a farsi la sua gara, cioè a rimontare le posizioni perse, il che significa che ha il diritto di sorpassare i concorrenti che lo hanno doppiato, per sdoppiarsi.

Il doppiato non ha obblighi, ma dovere morale, che è quello di far passare il concorrente che sopraggiunge, per non impedirgli di fare la sua gara, per non fare da tappo, quando questo è nettamente più veloce. Ripetiamo… è un dovere morale, non un obbligo, quindi ogni reclamo che avrà come oggetto una lamentela su un concorrente doppiato a cui è stato mostrato la bandiera blu, verrà semplicemente ignorato.

Se vuoi correre secondo queste regole, unisciti a noi – https://discord.gg/UHw44Hce6F

DISCORD ETIQUETTE

E’ vietato bestemmiare e offendere gli altri membri, sia in chat che in vocale. Le discussioni, i diverbi e i litigi sono consentiti, ma sempre sotto l’insegna delle buone maniere. In pratica… fate quello che volete, scannatevi pure, ma senza superare il limite consentito, che è quello delle offese.

Durante le sessioni di qualifica e gara, cercare di mantenere le chiacchiere al minimo nei canali vocali, perché per quanto sia vero che il sim racing è un hobby e un divertimento, è anche un’attività che prendiamo seriamente, diretta a racers che prendono il sim racing seriamente.

 

Ready for the Journey?

It's all about speed!

Become a Pro Racer

Click here to learn more...

Progetto G è un'associazione no-profit del tipo APS iscritta al terzo settore, il cui scopo è quello di offrire opportunità di crescita individuale e collettiva, attraverso l'organizzazione e la gestione di eventi inerenti al Sim Racing.

X
X
X